Quotidianosanita.it

Il primo quotidiano on line interamente dedicato al mondo della sanità
  1. Ospedali incompiuti. Corte dei conti bastona le Regioni: su 258 interventi rimodulati negli anni, ad oggi, si sono conclusi i lavori solo in 20 casi
    La Corte ha pubblicato oggi il suo rapporto sullo stato di attuazione dei progetti di riorganizzazione e riqualificazione dell’assistenza sanitaria nei grandi centri urbani finanziati con complessivi 1,2 miliardi dal ’99 al 2006. Degli originari 302 interventi che, a seguito di rimodulazioni, sono diventati complessivamente 258 effettivi, quelli conclusi sono stati 20, in esecuzione 23, in sospeso 10 e non ancora iniziati 19. IL RAPPORTO.
  2. Vaccino Covid. Brusca frenata per la campagna. Pfizer annuncia altre riduzioni delle consegne. Arcuri: “Mancano 54 mila dosi per il richiamo. Nei prossimi giorni azioni legali contro azienda”
    L’azienda dopo la decisione di ridurre del 29% le dosi per questa settimana ha comunicato al commissario ulteriori riduzioni per le prossime settimane. “La tutela della salute dei cittadini italiani non è una questione negoziabile. Pronti ad “intraprendere aziolni legali a tutela dei cittadini italiani e della loro salute in tutte le sedi, civili e penali, in cui ciò sarà possibile”. Bonaccini: “Al fianco del Governo e del Commissario per tutte le azioni che si vorranno intraprendere”
  3. Dopo il voto di fiducia. Cosa accadrà nelle Commissioni sanità? La maggioranza si rafforza alla Camera ma va sotto al Senato
    Sono 23 i deputati di maggioranza in XII Commissione alla Camera mentre si fermano a 20 quelli di opposizione, contando anche i rappresentanti di Italia Viva. Passando al Senato, sono invece 13 quelli di opposizione, compresa la presidenza di IV. Si ferma ad 11 invece la conta per la maggioranza. Situazione migliore per il Governo Conte nelle Commissioni Bilancio di Camera e Senato dove riescono a tenere la maggioranza anche senza il sostegno del partito di Renzi. Pareggio nelle Commissioni Affari Costituzionali.
  4. Approvvigionamento vaccini Covid. Moratti ad Arcuri: “Va preservato il dinamismo economico della Lombardia”
    Lo scrive la neo Assessora alla salute e Vice presidente della Regione nella lettera inviata ieri al Commissrio Arcuri. Il riferimento diretto al Pil che ha creato un vespaio di polemiche non c'è ma resta il concetto che tra i criteri di distribuzione si debba anche tener conto in qualche modo del fattore economico. “L’elevata urbanizzazione e la mobilità intra ed extra regionale (che secondo Moratti vanno considerate tra i fattori decisionali per l'approvvigionamento) sono una manifestazione del dinamismo economico di Lombardia, che deve essere preservato in quanto motore trainante del Paese”. LA LETTERA
  5. Per la sanità sta per partire una stagione mai vista di riforme. Le Regioni saranno pronte?
    Il Covid ci ha lasciato in dote, oltre ai drammi umani, sociali ed economici, anche una straordinaria occasione per riformare profondamente il nostro sistema sanitario. Un bel lavoro al più vicino orizzonte delle Regioni, specie di quelle del Mezzogiorno, per non parlare di quelle commissariate